Canzoni_all_angolo_coverE’ uscito mercoledì 25 maggio il nuovo album di LUIGI MARIANO dal titolo “Canzoni all’angolo” Esordisco/Audioglobe). Presentato al Monk Roma lo stesso giorno, con la presenza sul palco di quasi tutti i musicisti ed ospiti del disco, tra cui: Neri Marcorè, Simone Cristicchi, Nina Monti, Antonio Fresa e Pericle Odierna.

A distanza di sei anni dal precedente lavoro in studio, il cantautore salentino (romano d’adozione), torna sulla scena musicale con un album più compatto, ancora più personale e autentico, di estrema forza e maturità. Dopo i primi due dischi amatoriali (1998 e 2002) e soprattutto dopo il fortunato (e pluri-premiato) esordio ufficiale con “Asincrono” (2010), molto apprezzato da critica e pubblico, Luigi Mariano ha riversato tutto se stesso in queste undici intense tracce, tirando fuori soprattutto l’energia segreta della sua anima più rock.

La rabbia, la disillusione amara, il sarcasmo o l’autoironia dei brani più ritmici e movimentati fanno da solida cornice musicale “reattiva” ad emozioni più morbide e struggenti, che trovano sfogo in ballate malinconiche e nostalgiche, autentiche gemme senza tempo, che toccano il cuore e restano dentro a lungo. L’album è dedicato simbolicamente al padre (scomparso due anni fa), rievocato in copertina dalle pedane di legno con cui ha lavorato per una vita e che rappresentano per Luigi le radici da cui partire, da colorare con la propria musica.

La produzione artistica e gli arrangiamenti dell’album, così come per il disco precedente, sono stati affidati al gusto equilibrato e internazionale di Alberto Lombardi, la cui fusione perfetta col sapore più italiano della scrittura di Luigi genera inattese alchimie, rendendo il disco vitale, accattivante nei suoni e nelle atmosfere.

L’album è stato registrato, mixato e masterizzato da Alberto Lombardi al “Belair Studio” di Albano Laziale, è edito da Esordisco e distribuito da Audioglobe.

https://www.facebook.com/luigi.mariano.73

https://www.youtube.com/luigimariano

CANZONI ALL’ANGOLO

Testi e musiche: Luigi Mariano
Produzione esecutiva: Pierre Ruiz
Produzione artistica: Alberto Lombardi
Arrangiamenti: Alberto Lombardi

TRACKLIST

  1. Mille bombe atomiche
  2. Fa bene fa male con Simone Cristicchi
  3. Come orbite che cambiano a Stephen Hawking e a sua moglie Jane
  4. Scambio di persona
  5. Quello che non serve più
  6. L’ottimista triste¹ con Mino De Santis
  7. Se ne vanno
  8. Alla fine del check
  9. Il fantasma di Tom Joad²
  10. Canzoni all’angolo con Neri Marcorè
  11. L’ora di andar via

¹  testo M. De Santis/musica L. Mariano

² ©Bruce Springsteen 1995 (adattamento in italiano di Luigi Mariano del brano “The ghost of Tom Joad”)

Luigi Mariano: voce, pianoforte (2), rhodes (2), armonica (9), cori
Alberto Lombardi: chitarre (acustiche, classiche, elettriche), rhodes (2; 9; 10), programmazioni, percussioni, fischio, cori
Marco Rovinelli: batteria
Pierpaolo Ranieri: basso e contrabbasso elettrico
Primiano Di Biase: fisarmonica (5; 6; 7), rhodes (5; 6; 9), hammond (1; 2; 4; 5; 6; 7), pianoforte (2; 7; 8; 10)
Antonio Fresa: pianoforte  in “Come orbite che cambiano” e “L’ora di andar via
Alessandro Valle: pedal steel guitar (1; 7; 9), mandolino (6), dobro (5)
Mario Gentili: violino e viola in “Canzoni all’angolo” e “L’ottimista triste
Simone “Federicuccio” Talone: timbales in “L’ottimista triste

Quartetto d’archi, sotto la direzione di Antonio Fresa
Salvatore Lombardo: I violino
Domenico Mancino: II violino
Giuseppe Navelli: viola
Aurelio Bertucci: violoncello

Con la partecipazione amichevole di:

Neri Marcorè: voce in “Canzoni all’angolo” e seconda voce ne “Il fantasma di Tom Joad
Simone Cristicchi: voce e invettiva “remottiana” in “Fa bene fa male
Mino De Santis: voce in “L’ottimista triste
Nina Monti: seconda voce e cori in “Alla fine del check” e “Fa bene fa male
Pericle Odierna: tromba in “Come orbite che cambiano”, sax soprano in “Quello che non serve più”, clarinetto in “L’ottimista triste”, flauto in “Canzoni all’angolo

Annunci