PicMonkey CollageSarà l’Alta Moda ad aprire la Serata di Inaugurazione della 10a edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in MediterraneoLo scenario, quello suggestivo della piscina del Reginna Palace Hotel di Maiori.

Due le sfilate previste in programma, nell’ambito della collaborazione con SmacFashionAwards, da un’idea dell’Associazione SMAC di Salerno, presieduta da Pasquale Salsano. Le modelle indosseranno inoltre i “pareo” realizzati dagli allievi del Liceo Artistico “Sabatini-Menna” di Salerno, su stoffa di Acquamarine fashion di Minori, il cui ricavato dalla vendita sarà devoluto alla costruzione di una scuola nel Benin; un progetto voluto fortemente da ..incostieraamalfitana.it, unitamente al Consolato dello Stato africano a Napoli, a Mentoring USA Italia, all’UNPLI Campania, a “Un sogno per il Benin” onlus.

Il direttore organizzativo della Festa del Libro in Mediterraneo Alfonso Bottone presenterà poi i protagonisti delle 42 serate dell’Edizione del Decennale, e celebrerà igemellaggi con il Premio Letterario Nazionale “Città di Taranto”, la Biennale Arte Contemporanea Salerno, il Festival “Cepagatti Arte” (PE), la UISP Lega Vela nazionale, l’Associazione artistico culturale “Linguaggi convergenti” Acerra (Na), il Photofestival “Attraverso le pieghe del Tempo” (Lazio); interverrà il professor Luca Filipponi, presidente dello Spoleto Festival Art.

L’appuntamento con la letteratura vedrà invece protagonista il regista e sceneggiatore Marco Tullio Barboni, autore di “…e lo chiamerei destino”, edito da Kappa, e a cui sarà consegnato il Premio Speciale ..incostieraamalfitana.it Edizione del Decennale.

…E lo chiamerai destino” e’ un’opera originale scritta totalmente in forma dialogica: esperimento assai raro, e comprovante la grande sapienza nella padronanza della materia da parte di chi lo ha ideato. Marco Tullio appartiene ad una illustre famiglia che ha segnato tratti importanti del cinema italiano d’Autore. Lo zio Leonida è stato un magistrale direttore della fotografia, amatissimo da Anna Magnani; il padre Enzo, prima operatore alla macchina poi direttore della fotografia ed infine regista con lo pseudonimo di E.B. Clucher, ha legato gran parte della sua fama a film interpretati da Bud Spencer e Terence Hill e all’indimenticabile filone degli spaghetti western. Frequentatore di set fin da bambino, è stato lui stesso regista e sceneggiatore, ed ha proseguito la carriera familiare con caparbietà e notevole talento. Uomo di profonda cultura e variegati interessi, vede però il suo prossimo futuro come scrittore ed Autore di futuri, nuovi testi teatrali, da tradurre anche in lingua inglese e magari da esportare in America. “…e lo chiamerai destino” tratta un dialogo impossibile quanto affascinante: Conscio vs. Inconscio. Come due celebrati personaggi dello spettacolo. Del più celebrato degli spettacoli: quello della vita. E’ un faccia a faccia raccontato come mai nessuno prima. I lettori trovano nel volume un dialogo animato, sorprendente, sfrontato e finanche rivelatore tra due entità cui è affidata la più grande delle responsabilità: quella di scegliere. Come rivela Marco Tullio Barboni : “Se parlare o tacere, amare od odiare, combattere o fuggire. Oscar e Felix danno voce al Conscio e all’Inconscio di George Martini in un botta e risposta serrato e senza esclusioni di colpi. Ne deriva il racconto di una vita, metafora di milioni di altre vite, anche della nostra”.

A fare da collante all’intera serata le musiche e la voce di Andrea Il gatto & la volpe, ed i test sui “Vizi capitali” di Dante De Rosa.

Per informazioni www.incostieraamalfitana.it

 

Annunci