picmonkey-collage“UN PASSO DI RITMO CUBANO”
Mostra Fotografica
Sabato 14 gennaio ore 19:00 – Inaugurazione

Scatti di Mimmo Urzia

Dal 14/01/2017 Al 28/02/2017

“Un Passo di Ritmo Cubano” è la Mostra che il noto fotografo romano Mimmo Urzia propone a Roma, dal 14 gennaio al 28 febbraio 2017, presso il Teatro Tor Bella Monaca (Via Bruno Cirino) e che ritrae, attraverso i suoi scatti, alcuni dei maggiori musicisti dell’Isola caraibica del ritmo, trasmettendo, con l’immediatezza che lo contraddistingue, fortissime emozioni.

La Mostra “Un Passo di Ritmo Cubano” verrà inaugurata il 14 gennaio alle ore 19:00 e sarà visitabile tutti i giorni dalle 11,00 alle 22,00 e la domenica dalle 11,00 alle 15,00.

L’energia della musica afro-cubana non si esprime soltanto con le percussioni delle congas e con il “son” dell’armonico di Compay Segundo. L’energia della musica afro-cubana conosce più voci, più toni, più armonie. Sono quelle che ritroviamo nelle particolari, spontanee espressioni di vita scandite dall’obiettivo di Mimmo Urzia…

Seguendo le linee dei tratti somatici, lo scatto di Mimmo Urzia disegna nella foto la gestualità dei personaggi. Le dita affusolate e distorte, testimoni d’innumerevoli fatiche, ma anche d’inarrestabili passioni, sembrano volerci parlare…

Il fotografo romano riesce a trasmettere perfettamente la ricchezza di dettagli ed informazioni che risiedono nelle dita…

Mentre l’orecchio del musicista ricerca il tempo, l’occhio di Mimmo ricerca il momento, seguendo le note che non sono segnate nello spartito, bensì nell’anima dell’artista. Ogni suo scatto coglie e fa emergere la personalità e l’umanità del musicista, esaltandone essenza e contorni

In “Un passo di ritmo cubano” il fotografo non invita solo ad una mostra, ma ad una coinvolgente danza, tra immagini che cantano e suoni che immortalano. Il desiderio di Compay Segundo, di vivere fino a 116 anni, come sua nonna, non si è potuto avverare, a causa di una grave insufficienza renale all’età di 95 anni. Ma una leggenda rimane aldilà del tempo. Incisa in un disco. Impressa in uno scatto. Irresistibile sia nella scoperta che nel ricordo. L’incontro di artisti di grande talento può dar vita ad un emozionante feeling. La complicità di musicista e fotografo ne decreta il vero reciproco successo. L’interesse di Mimmo per la ricchezza ritmica afro-cubana e per le più grandi star avvistate ed illuminate dal suo flash, da Cachaito Lopez ad Adel Gonzales, lo porta ad importanti riconoscimenti…

Il suo paziente lavoro e la sua professionalità è apprezzata in Italia, in Africa, Francia ed indubbiamente dall’ambasciata di Cuba, disposta ad appoggiarlo e ad introdurlo amichevolmente nella comunità, fino a consentirgli di fotografare lo stesso Fidel Castro. Ma la più grande ammirazione proviene sicuramente da chi, anche per caso, si è imbattuto nel suo spirito artistico ed umano, sempre pronto a condividere i saporiti colori che la vita sa regalare. (daSCATTI DI FOTO A RITMO DI MUSICA” di Alessandra Di Cesare)

 

“Un Passo di Ritmo Cubano” – Personale Fotografica di Mimmo Urzia
Dal 14 gennaio al 28 febbraio 2017

Teatro Tor Bella Monaca
Via Bruno Cirino  (Angolo di Viale Duilio Cambellotti con via di Tor Bella Monaca)
http://www.teatriincomune.roma.it/teatro-tor-bella-monaca/

Tel. 06 201 0579
info@teatrotorbellamonaca.it

 

Mimmo Urzia, classe 1952, vive a Roma dove svolge l’attività di fotografo. Molto legato al mondo della musica e dello spettacolo, ha collaborato alle fortunate trasmissioni televisive “D.O.C.” di Arbore e “L’Altro Spettacolo” di Gianni Minà e dal 1996 al 2001 è stato fotografo di palco di “Fiesta”, famosissima manifestazione estiva romana. Ha fotografato alcuni dei più grandi artisti contemporanei. Il suo archivio fotografico conta un’impressionante numero di scatti e ritratti sui musicisti più grandi del nostro tempo, tra cui Miriam Makeba, B.B.King, Cesaria Evora, Manu Chao, Carlos Santana, Dyzzy Gillespye, Zyggy Marley, Fela Kuti, Kaled, Los Van Van, Celia Cruz, Ray Lema, Ricchie Havens, Jon Trudel, Bob Womek e i “nostri” immensi Fabrizio De Andrè, Lucio Dalla, Renato Zero. Nel corso degli anni la sua capacità di cogliere l’anima dei musicisti ne ha fatto uno dei fotografi più amati dai professionisti del settore e alcune delle sue foto più celebri sono diventate le copertine di dischi che abbiamo più volte suonato.
https://www.facebook.com/Mimmo-urzia-514219131938720/

 

 

Annunci